Le zeppole di San Giuseppe fritte sono una vera golosità! Di seguito la ricetta perfetta per ottenere delle zeppole gonfie e senza il sapore di unto.

Festa del papà? Zeppoliamo! Perché a San Giuseppe non possono mancare le tipiche zeppole fritte e ripiene di golosa crema pasticcera! Le zeppole di San Giuseppe sono il dolce tipico della tradizione napoletana che proprio non può mancare sulle nostra tavola. Qui a Napoli, in occasione della festa del papà, tutte le vetrine di ogni pasticceria che si rispetti sono invase dalle zeppole di San Giuseppe.
Che siano zeppole al forno o zeppole fritte, non importa. L’importante è che non manchino e che siano il dolce tanto atteso per concludere in felicità il pranzo, o la cena, tutta dedicata ai nostri papà. Il mio è un vero golosone e mangiatore accanito di zeppole 🙂 ed è per questo motivo che quest’anno ho voluto preparare delle gustose zeppole di San Giuseppe fritte. Dopotutto, è anche il suo onomastico e per quanto debba fare la dieta, ho voluto fare un’eccezione 😉

Per le zeppole di San Giuseppe fritte mi sono avvalsa della stessa ricetta delle zeppole di San Giuseppe al forno. E’ la mia ricetta collaudata e preferita da sempre, targata Sal De Riso, e per la versione fritta ho semplicemente diminuito le dosi del burro. Il procedimento resta invariato, salvo per la cottura che ha due passaggi: una prima cottura in forno e una seconda cottura in padella. Facendo in questo modo, otterrete delle zeppole gonfie e senza sapore di unto!
La frittura è forse il momento più cruciale, ma vi basterà riscaldare l’olio e portarlo ad una temperatura calda ma non bollente, regola che invece vale per i fritti in generale. Vi basterà cuocere un pezzetto di impasto e appena salirà a galla lentamente, formando delle bollicine, vuol dire che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta! Vi consiglio di friggere 3/4 zeppole alla volta e di non aggiungerne altre crude mentre non avete terminato con le precedenti. Rischierete di far abbassare la temperatura dell’olio e di compromettere la cottura.
Per l’impasto delle zeppole vi consiglio di utilizzare 5 uova di media grandezza. Regolatevi guardando il vostro impasto che dovrà assumere la consistenza di una crema pasticcera soda e non troppo liquida. Se utilizzate uova grandi, vi consiglio di fermarvi al 4 uovo, viceversa per uova piccole vi consiglio di utilizzare 6 uova. Ricordatevi di aggiungere sempre un solo uovo alla volta e di incorporare per bene le uova all’impasto.
Come tutte le zeppole di San Giuseppe che si rispetti, la farcitura è rigorosamente di crema pasticcera aromatizzata al limone. Preparate la crema in anticipo, anche il giorno prima e riponete in frigo a rassodare quando sarà completamente fredda. Prima di versare la crema nella sac a poche amalgamate con una frusta a mano per renderla nuovamente liscia. Farcite le zeppole solo quando saranno completamente fredde e partite dal centro fino a continuare formando un giro completo lungo i bordi. Le amarene sono solo il tocco finale per renderle perfette e a prova di festa del papà 😉
Print Recipe
Zeppole di San Giuseppe fritte
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
zeppole
Ingredienti
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
zeppole
Ingredienti
Istruzioni
  1. Ponete in un pentolino capiente l’acqua, il sale e il burro e mescolate finché il burro non si vi sarà completamente sciolto.
  2. Portate a bollore lasciando ricoprire la superficie dell’acqua da tante bollicine e solo a questo punto versate a pioggia la farina , tutta in un colpo. Questo passaggio è molto importante perché è qui che si determina la riuscita della pasta per le zeppole. Mescolate energicamente con un cucchiaio di legno. Spostate dal fuoco e continuando a lavorare, incorporate bene la farina fino ad ottenere un impasto gommoso. Riportate sul fuoco e continuate a lavorare ancora per qualche secondo, fin a quando non sentirete il fondo della vostro tegame sfregare.
  3. Trasferite il vostro impasto in una ciotola, o un piano da lavoro pulito, e lasciate raffreddare. Allargate il composto per farlo raffreddare bene.
  4. Quando la temperatura del composto si sarà notevolmente abbassata, aggiungete le uova, UNO ALLA VOLTA. Aiutatevi ad incorporare le uova usando un cucchiaio di legno o una spatola. Aggiungetene un altro solo quando quello precedente si è completamente assorbito. La consistenza dell’impasto deve essere liscia e omogenea. Se usate uova medie, utilizzate 6 uova come da ricetta. Se usate uova grandi, fermatevi a 5 uova e valutate di aggiungere il 6 un po' alla volta,fino a quando l'impasto sarà sodo e non duro. Se le vostra uova sono piccole, usate 7 uova.
  5. La consistenza finale deve essere come una sorta di crema pasticciera soda e che mantenga la forma.
  6. Trasferite adesso il tutto in una sac à poche con beccuccio a fiore e, direttamente su una teglia rivestita da carta forno, formate un cerchio. Fate prima un giro e poi un secondo giro, senza fermarvi, stringendovi un po’ verso l’interno. Fate attenzione a lasciare un foro al centro e non chiudete completamente. Cuocete 3/4 zeppole alla volta.
  7. Infornate a 200°, forno già caldo, per 15 minuti. Le zeppole si gonfieranno e formeranno una crosticina in superficie. Mentre cuociono in forno, preparate l'olio in un tegame capiente dai bordi alti e riscaldate. La temperatura giusta dell'olio non deve essere bollente ma calda. Per rendervi conto, friggete un pezzetto di impasto e quando noterete che sale a galla lentamente, vuol dire che l'olio è pronto e ha raggiunto la giusta temperatura.
  8. Sfornate le zeppole e ancora calde, friggete 3/4 zeppole alla volta. Tenete la fiamma dell'olio non troppo alta e lasciate friggere 2 minuti per lato. Mentre friggono formate altre 4 zeppole e infornate. Appena saranno ben dorate, scolate e lasciate asciugare in un piatto da portata rivestito di carta assorbente per alimenti. Lasciate raffreddare e farcite con la crema pasticcera partendo dal foro centrale fino ai bordi esterni. Decorate con amarene sciroppate e zucchero a velo.
Recipe Notes

Preparate in anticipo la crema pasticcera e riponete in frigo almeno 1 ora prima di utilizzarla.

Condividi questa Ricetta

Prova le mie ricette e taggami su Instagram aggiungendo il mio tag #incucinaconanna oppure inviami un’email a anna_indreamland@virgilio.it
Farete parte anche voi dell’album RicetteByYou su Facebook.
Cerca il tuo click!
Buona feste del papà a tutti i nostri papà,
pilastri principali della nostra vita.
Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *